MY FOOLISH HARP

ANGELO ADAMO - Prezzo: € 12.90 - COD: 314

 

Angelo Adamo

My Foolish Harp

feat. Fabrizio Bosso, Roberto Ottaviano, Guido Di Leone Trio, Paola Arnesano, Renato Geremicca


Dopo i musicisti-filosofi (veri o presunti tali), ecco il musicista-astronomo, un caso unico nel mondo del jazz e probabilmente di tutta la musica. Si chiama Angelo Adamo. È nato a Cosenza, vive a Bologna, e si divide, appunto, tra la musica, l’astronomia e molte altre cose. Si è laureato all’Università di Bologna con la tesi “Proprietà statistiche della distribuzione delle Galassie”; ha un Master in comunicazione della scienza conseguito alla S.I.S.S.A. di Trieste, ha scritto su importanti testate di divulgazione scientifica e tiene regolarmente conferenze su svariati temi legati a mondi vicini e lontani. Ma non è tutto: è anche appassionato di arti visive e svolge attività come illustratore e fumettista. Inoltre ha da poco pubblicato un suo libro di racconti a sfondo scientifico da lui stesso illustrati intitolato “Storie di Soli e di Lune”. Restringendo il campo alla sola musica, Angelo Adamo suona uno strumento che nel jazz è riuscito a ricavarsi spazi significativi: l’armonica a bocca. Il suo modello stilistico principale non può non essere che Toots Thielemans, con il quale il musicista calabrese di origine siciliana ha avuto l’opportunità di stringere amicizia e di suonare diverse volte. Soffiando nell’armonica, Adamo si è quindi prodotto in vari ambiti musicali, dal jazz (Massimo Urbani, Fabrizio Bosso, Marco Tamburini, Gianluca Petrella, Carlo Atti, Piero Odorici e tanti altri) alla musica leggera e d’autore (Samuele Bersani, Gianni Morandi, John De Leo, Il Parto delle Nuvole Pesanti, Claudio Lolli, Tullio Ferro, ecc.) e alla classica. Fa parte del gruppo nu-jazz Sicania Soul e ha pubblicato a proprio nome due album: “Quanta”, dedicato alla natura e alla scienza, colonna sonora del suo spettacolo teatrale “Il cielo è di tutti”, e “Film Ciechi”, raccolta di temi tratti da celebri colonne sonore di film e di cartoni animati. Angelo Adamo ha anche recitato nel film “PAZ!” di Renato de Maria e ha lavorato in teatro accanto a Ida De Benedetto nello spettacolo “Pupa” di Giuseppe Fava e in “L’insolito bus” del duo comico Malandrino & Veronica.

<!--[if !supportEmptyParas]--> <!--[endif]-->

“My Foolish Harp”, targato Red Records, è un album di jazz purissimo, perfettamente in linea con le produzioni della storica casa milanese, diviso fra standard e composizioni originali, scritte dallo stesso Adamo e dai partner selezionati per l’occasione (l’album è stato registrato il 26 e 27 aprile 2008 al Modulab Recording Studio di Casalecchio di Reno). Ma è soprattutto un disco in cui gusto e comunicativa si sposano alla perfezione. Merito ovviamente di Adamo e di uno strumento che nelle sue mani raggiunge notevolissime vette espressive, ma anche dei musicisti che gli stanno attorno, ad iniziare dal chitarrista Guido Di Leone, dal contrabbassista Giuseppe Bassi e dal batterista Alessandro Minetto. A loro si aggiungono qua e là la tromba di Fabrizio Bosso, il sax soprano di Roberto Ottaviano, il flauto dolce basso di Gianluca Barbaro e le voci di Paola Arnesano e Renato Geremicca.

“Questo lavoro era in cantiere da tanto tempo”, racconta Angelo Adamo, “Da quando, molti anni fa, mi capitò di suonare in Calabria con Roberto Ottaviano, il quale mi mise poi in contatto con altri ottimi musicisti pugliesi. Con alcuni di loro – all’epoca eravamo tutti poco più che diciottenni – fondai il gruppo Affinity, chiamato così in onore di uno dei più bei dischi del grande Toots Thielemans, quello registrato con il pianista Bill Evans. E a distanza di tanti anni, avendo finalmente deciso di fare un disco di standard, ho voluto sfruttare l’occasione  per riunire le persone che più di altre hanno segnato quegli anni in cui la mia carriera professionale come musicista aveva inizio”. Non rimane, quindi, che passare all’ascolto di “My Foolish Harp” e lasciarsi cullare dalle immortali melodie di My One And Only Love, My Foolish Heart, How Insensitive, Blue In Green e da tutti gli altri brani del CD.

MY FOOLISH HARP